FORMAZIONE

Salute e sicurezza sul lavoro nel Portierato
Avviata l’attività formativa sulla SSL per i dipendenti della proprietà edilizia

Anche nel comparto dei dipendenti da proprietari di fabbricati (dove peraltro il d.lgs. citato si applica in modo limitato ex art. 3, comma 9), il datore di lavoro deve provvedere affinché il lavoratore riceva un’adeguata informazione e una specifica formazione.
La prima riguarda i rischi per la sicurezza e la salute connessi al lavoro in generale, le misure e le attività di protezione e prevenzione adottate, i rischi specifici cui il lavoratore è esposto in relazione a quanto effettivamente svolto, le normative di sicurezza e le disposizioni specifiche adottate in materia, i pericoli connessi all’uso di sostanze e di preparati pericolosi, sulla base delle schede previste dalla normativa vigente e dalle norme di buona tecnica.
La seconda si sostanzia nel fornire al lavoratore una formazione sufficiente ed adeguata in materia, con particolare riferimento al proprio posto di lavoro ed alle specifiche mansioni svolte, indicandogli regole generali da rispettare e comportamenti specifici da tenere.
Il 15/01/2013 le Parti firmatarie il “CCNL dipendenti da proprietari di fabbricati” (Confedilizia e Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, UILTuCS), con riferimento a tale normativa, hanno siglato un accordo per l’informazione e la formazione dei dipendenti del comparto in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. Tale accordo riconosce che la formazione iniziale dei dipendenti da proprietari di fabbricati può ritenersi adempiuta con la frequenza di un corso articolato su due moduli della durata, rispettivamente, di 4 ore per la formazione generale e di 4 ore per la formazione specifica, nonché del tempo necessario per il sopralluogo (al fine di individuare i rischi, ed adottare idonei comportamenti preventivi e protettivi).
L’Ebinprof – Ente Bilaterale Nazionale per i dipendenti da proprietari di fabbricati, costituito tra Confedilizia e Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, UILTuCS, per agevolare i datori di lavoro (e non solo) in questa loro attività ha curato la pubblicazione del “Manuale per la sicurezza nei luoghi di lavoro per i dipendenti da proprietari di fabbricati”, che recepisce tutte le ultime normative in materia, come mezzo informativo per la prevenzione degli incidenti sul lavoro e di una scheda sui rischi specifici collegati ai luoghi di lavoro.
In ogni realtà lavorativa possono presentarsi situazioni che (potenzialmente) racchiudono rischi per i lavoratori, in relazione alle mansioni svolte, ai macchinari ed agli strumenti che gli stessi utilizzano. Per questo il manuale punta l’attenzione sugli aspetti caratteristici dell’attività lavorativa del dipendente, fornendo informazioni utili circa i possibili incidenti ed infortuni che possono capitare nel settore, dando risposte e indicazioni concrete.
L’Ebinprof, poi, volendo promuovere in modo fattivo la cultura della sicurezza nel comparto, ha strutturato e finanziato un programma formativo ad hoc, coinvolgendo le Parti Sociali e le loro diramazioni territoriali. Nel 2018 sono stati così avviati, a Roma, i primi di una serie di corsi pianificati, nel corso del 2019, in tutta Italia. Il corso sulla sicurezza (gratuito per i lavoratori e per i loro datori di lavoro) prevede la frequenza del modulo dedicato alla formazione generale e a quella specifica nonché all’effettuazione del sopralluogo sul posto di lavoro del singolo lavoratore. Ulteriori corsi (sempre gratuiti) sono dedicati, per esempio, al “primo soccorso”, alla “gestione delle emergenze ed alla prevenzione e lotta antincendio”. Ai partecipanti viene rilasciato l’attestato di frequenza e profitto, con verifica di apprendimento.
Ebinprof finanzia anche eventi informativi sul territorio nazionale, dedicati all’approfondimento dei problemi del settore.

LE ATTIVITA' DI EBINPROF

SOSTEGNO ALLO STUDIO

 

FORMAZIONE

 

EVENTI INFORMATIVI

 

PUBBLICAZIONI

 

PORTIERI DELL'ANNO